Informazioni personali

La mia foto
Bologna, Italy
Ho 30-equalcosa anni, vivo a Bologna, mia città di adozione, assieme al mio compagno col quale ho messo su famiglia dall'agosto 2007 nonostante la legge non la pensi allo stesso modo. Per me questo blog rappresenta un palco virtuale da cui dar sfogo a pensieri, paure, desideri semi-inconfessabili e seghe mentali! Da qui mi aspetto la possibilità di confrontarmi con altre persone e prospettive...restate sintonizzati!

martedì 12 giugno 2012

Strada facendo


Strada facendo, come è normale che sia, possono capitare cose belle e altre che lo sono meno.
Incontri intriganti en plein air si alternano a inciampicate; un gelato da passeggio può essere seguito dall'imbattersi in una enorme, gigantesca cagata sul marciapiedi.
Che fare in questi casi? Me lo chiedo ogni volta che ne incontro una da restare atterrito, spaventatissimo dalla possibilità di esserne sporcato.
Certe merde hanno infatti la predisposizione tutta propria di non restare ferme, di non starsene deposte in un punto ma di diffondersi.
All'inizio non puoi fare a meno di esserne ipnotizzato e disgustato al contempo ma poi devi prendere una decisione su due piedi perché realmente qualcuno potrebbe arrivare di corsa, cascarci dentro e schizzare anche te con quello schifo.
Diffondere la voce che in quel punto del proprio cammino si è incontrata una merda colossale, urlando e facendone post da riempire i social network, o alzare la gamba più che si può e scavalcarla d'un balzo lasciandosela alle spalle il prima possibile?
Non sono mai riuscito a trovare una risposta soddisfacente, perciò nel dubbio non metto il link al filmato del culo blaterante di oggi, sozzo più che mai (grazie comunque a Paolo per la segnalazione), però questo post mi scappava proprio e per oggi lo mando a cagare pure io.

4 commenti:

Barone ha detto...

Ti dirò la reazione che ho avuto io: ho fatto la medesima risatina che i vari giornalisti presenti in sala stampa hanno fatto... quella di chi non riesce a trattenere una risatina di fronte ad una persona che dice una cosa enormemente stupida e non lo capisce più di tanto, e tu pensi, ma è proprio un povero imbecille!
Questo di primo acchito. Poi mi sono posto le tue stesse domande... e mi sono mancate le tue stesse risposte. Ma c'è una domanda che continua a ronzarmi nella testa: ma mi devo incazzare di più con Cassano, che è sì rozzo, ignorante, persino un po' becero, ma forse anche tanto ingenuo e "poco strutturato" da cascare in un evidente tranello tesogli da un giornalista... o con il giornalista "sportivo" - consentimi il virgolettato - che la domanda l'ha pensata e rivolta proprio a chi sapeva (e sperava) sarebbe cascato mani e piedi nel tranello?

A. Oscar Carini Coop ha detto...

la cosa che non condivido e che sento in giro è collegare la scarsa istruzione della merda con le sue affermazioni. io conosco gente umilissima che stimo e apprezzo. e credo che il cardinal bagnasco sia laureato..per dire.

le merde purtroppo capitano. uno le acciacca, smadonna. ma poi per fortuna c'è sempre un pezzetto di prato dove pulirsi il tacco e andare avanti!

Kike ha detto...

Gli stronzi stanno sempre a galla, così si dice E invece la dovremmo tira' più spesso la catena, chè poi finisce che ce rimanemo appesi.

condemi ha detto...

Leggendo in giro la disinformatia vuol far capire (forse sono io che non so leggere le pippe mentali) che la domanda sia stata posta da Cecchi Paone per fare pubblicità al suo libro.Ma la conferenza stampa si è fatta in Polonia o qui da noi? Ed Alessandro era tra i giornalisti accreditati? Luigi43

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails