Informazioni personali

La mia foto
Bologna, Italy
Ho 30-equalcosa anni, vivo a Bologna, mia città di adozione, assieme al mio compagno col quale ho messo su famiglia dall'agosto 2007 nonostante la legge non la pensi allo stesso modo. Per me questo blog rappresenta un palco virtuale da cui dar sfogo a pensieri, paure, desideri semi-inconfessabili e seghe mentali! Da qui mi aspetto la possibilità di confrontarmi con altre persone e prospettive...restate sintonizzati!

venerdì 26 novembre 2010

Disillusione politica

Ieri sera "Comizi d'amore" con Nichi Vendola ha attirato un casino di persone al cinema Nosadella.
Sono andato anche io per vedere di che pasta è fatto e come se la cava nell'orazione pubblica, se risulta soporifero come gli altri politici di centro-sinistra, pochissimi esclusi.
Non la tirerò per le lunghe, l'argomento è già troppo serio per un post di venerdì: una delusione pressochè totale.
Prima di Vendola hanno preso la parola un'avvocato lesbica con un ruolo importante nel coordinamento di SEeL bolognese (s'è scordata di parlare di diritti civili, di dire che è lesbica anche se tutto in lei lo urlava e ha voluto un applauso per la recente scomparsa di una sconosciuta ai più Marcella Di Folco. Aggiungere che era la battaglierissima capitana dei trans le pesava così tanto?) e la candidata al posto di sindaco, tale Amelia Frascaroli.
Non l'avevo mai sentita neanche nominare prima ma pare che qui sia una star, con l'intero cinema pronto a scattare in una standing ovation alla sua comparsa. Leggo la sua autobiografia spiccia che ci hanno distribuito all'entrata per colmare la lacuna. Rabbrividisco: impegnata "con le diverse realtà locali che aspiravano ad una maggiore apertura politica del mondo cattolico", "dal 1991 al 2007 la Caritas Diocesana le ha affidato il coordinamento del Settore Formazione", "Nel 2005 è stata nominata membro del cda dell'Opera Pia dei Poveri Vergognosi" e poi Vice Presidente, "Nel 2007 viene eletta nelle liste di Democratici Davvero di Rosy Bindi"...
Quando posso finalmente vederla bene è come avere un calcio di mulo nelle palle: 56 anni portati come fossero duemilaseicento, un giro di perle e una maglia regimentale come la migliore Tatcher, sembra la gemella separata alla nascita della Binetti.
Le sue parole confermano le cattive impressioni appena lette ed osservate: parla solo e soltanto di radicate convinzioni religiose, delle sue amicizie con preti, del parroco che le affitta la casa al mare d'agosto, del suo orgoglio di "cattolica rossa" e via di quest'incensiere fino a che i miei coglioni hanno cominciato, quelli sì, a fumare per davvero.
Poi tocca a Vendola. Nomina filosofi che nessuno conosce, usa termini ipercattedratici, non pronuncia manco per sbaglio la parola gay, fosse anche Mattiolo, nulla sul riconoscimento dei diritti all'elettorato omosessuale. E quello che manca del suo discorso si fa sentire di più del tanto che dice (e anche bene, a essere sincero).
Tutto ciò è orribile...questa è l'avanguardia politica che ci viene proposta a Bologna e per il Paese, questo il nuovo che avanza.
Non c'è speranza, non ne sta restando manco una.

11 commenti:

Pier ha detto...

ah io voterei la Frascaroli, si si.
Mi da quel senso gozzaniano delle care vecchie cose di pessimo gusto.
E poi sarà appoggiata dalla cattogerarchia bolognese, quindi si becca tutti i voti dei conventi.
Ma piuttosto a VOI del sud vi fanno ancora votare al nord? :P

Massi ha detto...

guarda Pier, se questa è l'alternativa proponibile, il diritto di voto mi diventa un inutile optional...

FrAnCeScO ha detto...

Massi io devo dire il vero che il tuo pensiero lo condivido e l'ho formulato pure io. Il male per noi giovani italiani è quell odi non vedere speranza sotto ogni forma.. dispiace vedere il nostro paese essere ridotto a cacatoio per colpa di politici che non capiscono lo spirito reale degli italiani.
Ti confesso che in quanto uomo di sinistra sono doppiamente deluso perché chi c'è da 15 non riesce a modernizzarsi e chi si affaccia adesso non riesce a tirare fuori il coraggio per cambiare una situazione che da 15 ha distrutto la dignità del paese..

Massi ha detto...

Condivido appieno. Non si fa che parlare di buttar giù questo governo e non potrei essere più stuzzicato dall'idea ma...e poi? Cosa c'è oltre? Una bruciante delusione, per quanto mi riguarda.

Enrico* ha detto...

Scusa, io sono un po' tardo... Questa Amelia Frascaroli è appoggiata da Vendola?

Massi ha detto...

Incredibile ma vero, Enrì...

Francesco Eftapelagos ha detto...

avanti Massi... lo sapevano già dai tempi della DC che la chiesa porta una marea di voti... e in Italia tutto cambia per non cambiare davvero, quindi cosa ti aspettavi?
Inoltre il partito si chiama "sinistra eologia e libertà" che oltre a contenere la parola più offesa e oltraggiata del mondo, non contiene mica la parola "omosessualità"...
Vendola mi ha disilluso (disilluso, non deluso, attenzione!) già quando diceva che i preti lo capiscono più di quanto lo capiva il pd... non ci è rimasto niente... se non tentare di cacciare il Papa da Roma... hai il telefono del sindaco di Avignone?

Massi ha detto...

no ma ho quello di alcuni nostalgici del processo di norimberga... magari lo si potrebbe mandare anche da loro, non trovi?

Francesco Eftapelagos ha detto...

davvero una buona idea, ma quei nostalgici sono crucchi anche loro? Sai come funziona fra tedeschi... ma sai che quela foto mi ha fatto ricordare una persona?
Quella candidata a sindaco è pari pari a Miss Marple, la zietta di Jessica Fletcher! :p

Oscar ha detto...

ma sta vecia le fa le tagliatelle?

mi confermi quanto temessi già caro Massi. Vendola non mi è mai piaciuto. L'ho sempre trovato sfuggente e fumoso. E soprattutto, cosa molto grave in chi fa politica, molto noioso. Che si associ a una Miss Marple appena uscita dalla Santa Messa non mi stupisce. Mossa scontata per un comunista gay se vuole acchiappare qualche voto in più. Mi ricorda la trama di un penoso film con Luca Argentero e la Gerini, "Diverso da chi?" era il titolo.

Sono esterefatto di non riuscire ad essere conquistato neanche da un leader giovane, di sinistra e gay. Mi chiedo se sono io incontentabile. Ma io trovo molto più fica, giovane, di sinistra e gay una tipa come Margherita Hack. sarò matto?

Massi ha detto...

No, se l'obiettività non è dichiarata malattia mentale, non sei matto.
Confondere la Hack con questi stracciaroli è come mettere assieme cazzi e mazzi.

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails