Informazioni personali

La mia foto
Bologna, Italy
Ho 30-equalcosa anni, vivo a Bologna, mia città di adozione, assieme al mio compagno col quale ho messo su famiglia dall'agosto 2007 nonostante la legge non la pensi allo stesso modo. Per me questo blog rappresenta un palco virtuale da cui dar sfogo a pensieri, paure, desideri semi-inconfessabili e seghe mentali! Da qui mi aspetto la possibilità di confrontarmi con altre persone e prospettive...restate sintonizzati!

lunedì 24 gennaio 2011

Reportage del lunedì # 86

Primo giorno di sole su Bologna dal 27 agosto 1863. L'evento meriterebbe di essere festeggiato adeguatamente ma, sarà che stanno per arrivarmi le mie cose, sono un pochetto sottotono oggi.
Vabbè, passerà (l'accento non è importante, di più!!!)...

Venerdì sera, a cena già cominciata, riceviamo una di quelle visite che aspetti con la stessa gioia che riserveresti a Platinette che ti piomba in casa a farti uno strip: ci eravamo completamente scordati dell'elettricista che doveva passare a portare il cavo dell'antenna in cucina.
In mezz'ora di quello che lui chiama lavoro ma io chiamo disastrosa iattura, ha insozzato casa, vasca da bagno compresa, urtato con lo scaletto ovunque, pure contro il femore del cinese che vive con me, demolito un pezzo d'intonaco, "Mi spiace ma era staccato...", e lasciato il lavoro a metà con circa cento metri in più di cavo antenna che mi ritrovo tra i coglioni: la moglie lo reclamava a casa, chè era tardi.
E tutto questo per il raro piacere di avere anche a pranzo la possibilità di essere rimbecillito dall'idiozia di programmi televisivi centuplicata dal segnale digitale. Bella roba!

Sabato sera, nauseati dalla vita da discotecari che ci ha contraddistinto ultimamente, abbiamo deciso di fare una cosa diversa: aperitivo in centro e poi una capatina in un locale con musica live.
Freddo bestia da screpolare lo scroto, ciondoliamo da un posto all'altro come vacche in transumanza. Solo con l'aria meno sveglia, visto il Campari orange ingurgitato per metà a stomaco vuoto.
All'arrivo al secondo locale, sorpresa: è un circolo e si entra solo con tessera Arci e Laura non ce l'ha. Mentre cerchiamo il modo per farla entrare da ammacchiata, non riusciamo a credere ai nostri occhi: entrano tutti, ma proprio tutti, con tessera Arcigay. Ora c'è da dire che per me è stata una cosa sconvolgente: abituato a frequentare sempre i soliti 3-4 giri, non sospettavo l'esistenza di così tanti gay intellettuali non avventori di discoteche, saune, cruising, concerti di Madonna, aperitivi e altri contesti in cui sfrociare, se ti va. Come sono i gay alternativi? Difficile dirlo. Di sicuro ci somigliano parecchio: hanno forma umanoide e parlano la nostra lingua, questo l'ho appurato.
Le differenze maggiori sono soprattutto nel look: indossano tutti, indistinguibilmente, maglioni di lana infeltrita (quando non anche vera lana di roccia per solai), spesso a lavorazione piquet, portano tanti stivali, anche 3 a testa, sia mai che uno ti si rompe nel bel mezzo della tua serata grunge e hanno un rapporto quasi maniacal-sessuale con la flanella. I capelli sono poi quasi sempre arrufati, annodati, tagliati a morsi da un cammello bendato o pettinati alla spettinata. Son pur sempre gay, figurarsi se me la bevo che tutta quella naturalezza è spontanea...tsè!
Questi gay alternativi si ritrovano in cantine, sottoscala, circoli e qualunque altro luogo abbia sostituito il dancefloor con un parquet con assi divelte e tarlate.
Ascoltano De Andrè, organizzano baratti e hanno pure le sigarette che provengono dal commercio equo e solidale, per cui neanche un delfino è stato mutilato per confezionarne il pacchetto.
Non sono antipatici e hanno un odore di selvatico molto meno forte di quello che ti aspetti.
Un consiglio: se vuoi farti per amico un gay alternativo, fa' in modo di avere sempre nella tasca dei tuoi jeans marcati un pantalone di velluto a coste larghe, ne sono ghiotti! Vedrai quante feste quando glielo tiri!

23 commenti:

Oscar ha detto...

secondo me, se un tecnico viene di venerdì sera a distruggerti casa lasciando il lavoro a metà, come minimo deve essere bono e molto allupato. ma proprio da contratto.
vorrei sapere che cazzo fanno i sindacati quando servono.

visto che succede se sbagli porta? c'è tutto un mondo gaio alternativo che non incontriamo mai. magari ci sono anche i ritrovi per belli, possibili e umili, chi lo sa??

Enrico* ha detto...

Oooooh! I gay alternativi!! Voglio venire a vederli pure ioooo!!

Barone ha detto...

E vabbè, ormai lo sappiamo che il lunedì, puntuale come un'erezione quando ti titillano il frenulo, ti arrivano le tue cose: ma ci siamo qui noi no? Vuoi che con le cazzate che spariamo non ti facciamo ritornare tosto tosto (...ahò, quanto è bella st'espressione!) il buonumore?

Ma veniamo al week-end: ma dico, quello è arrivato tardi (LUI, perchè mica glielo avete chiesto voi di fare tardi...) e ti lascia il lavoro a metà? Ma insomma, che razza di gaio campano sei? Io gli avrei fatto una piazzata che neanche Anna Magnani in Mamma Roma e gli avrei barricato l'uscita di casa finchè non finiva tutto il lavoro, ecco!!! Nel frattempo, puoi sempre spedire Ding Dong sul tetto a tenerti l'antenna, così, tanto per gradire, che anche se prende un fulmine che vuoi che sia, è tutta salute (...a proposito, ma come va con Ding?)

Quanto ai gay alternativi, ma davvero erano tutti così? Possibile che non ce ne fossero di decenti pur senza essere fashion victims o discotecari? Sembrano persino più raffinati gli avventori del Company a Milano!

Massi ha detto...

Oscar: dici che c'è una FIOM (Federazione Italiana Operai Malimortaccistracciquantoso'boni) che deve tutelarmi?
Sulla seconda ipotesi, vabbè essere ottimisti ma tu sfori nel visionario, figlio mio!

Enrico: dai, prossima volta si va insieme a vederli nel loro habitat! :)

Anonimo ha detto...

ma non s'era detto che avevano la tessera arcigay e non solo arci perché ti apre più porte?
omiodio quindi erano tutti gay?
santo cielo.. sono ovunque, anche ai concerti tributo a de andre'..
laura

Massi ha detto...

Barone: cioè io sono campano e per fare una piazzata secondo te devo attingere al repertorio della magnani? e la sofì dove me la metti??? vergogna barone cattivo, vergogna!
con ding va come va. sono sempre più tentato di scrivere un post di sfogo. ma anche no...
ma non erano mica brutti. solo un po' rudi. più simili a lesbiche, ecco!

Laura: eccola, la solita etero che vede etero dappertutto... La dovete piantare con 'sta fissa!!! uffaaa

Stefy ha detto...

Massi sei sicuro di non essere stato ad un raduno di nerd informatici? no, perchè quelli che conosco io sono proprio così flanella-dipendenti come li hai descritti tu :)))))

Kike ha detto...

Massi, non posso solidarizzare con te.Ti lamenti perchè il tuo idraulico ti ha staccato un pezzo di intonaco (spero non sia una metafora); mentre il mio stagnaro eritreo con il suo grosso flessibile mi ha devastato casa:a terra ho trovato bottiglie, viti, pezzi de cesso! Ma se po continuà così!?
Ma non je poi dì a sti amici tuoi alternativi se me vengono a spiccià sto campo de battaja?Magari je piace pure.Su 'na cosa hai ragione da vendere: il lunedì è troppo una lotta, troppo!

Teo ha detto...

Neanche una dico una parola per descrivere il tecnico quindi era cesso, altrimenti con quei cento metri una legatina ci stava... altro che mogliettina. Ma un "cosetto" della fauna alternativa sporca? ne vorrei uno per casa.

Barone ha detto...

Noooo ciccio, non sono cattivo, è che mi dipingono così... ahem dicevo? Ah sì, ma Massimì, Sofia era troppo sciccosa persino in versione popolana, mentre alla Magnani le piazzate da stracciarola je venivano bene come a nessun'altra, per quello l'ho citata. Su, non fare l'offeso con Barò tuo, daiiii fai il bravo, e basta con quel broncio, passato tutto? Posso stare tranquillo? Lo vuoi un bacetto? Vabbè solo uno però, eh...

p.s. comunque una certa ruvidezza nei modi... a volte... no? Che dici? Io dico ;)

Oscar ha detto...

per cortesia, qualcuno faccia uscire l'anima posseduta di milly d'abbraccio dal corpo di barone!
:-)

Massi ha detto...

Stefy: può essere che ci siano delle contaminazioni stilistiche, che devo di'? :)

Kike: vie' qua compagno di sventure da bassa manovalanza, fatte abbraccia'! ;)

Teo: eh appunto...diciamo che è moooolto simpatico. danni a parte, ovvio.

Barone: e dillo...

Oscar: buahahaha! un esorcista per Barone al tavolo 9!

Barone ha detto...

Eccola, a proposito di stracciarole romane. Non mi degna neanche di un salutino da venerdì e ora si intromette, tze, sto mangiatonnoininsalata a tradimento (che poi, je bastasse quello, je bastasse)!

E poi che esempio: la D'Abbraccio, che è stata l'amante di Sgarbi (aaarrgh) ed ora è diventata pure lesbica (aaaaaaaaaaaaarrrrrggggghhhh), sgrunt, doppio, triplo e quadruplo sgrunt!!!

Massi ha detto...

l'hai proprio punto nel vivo oscare'! hahahaha

Kike ha detto...

Anna verrà, col suo modo di guardarci dentro...
Massi,non esse sacrilego. Se il bimbo che sgambetta sull'acqua mi avesse accostato alla Magnani gli avrei baciato i piedini.
Anna non era un attrice era il cinema, non era romana era Roma.
Lasciamo perde è un discorso troppo lungo e io c'ho cocci dappertutto!

Massi ha detto...

Ma kike caro, lungi da me fare comparazioni e confronti in fatti di recitazione. si parlava di piazzate, ossia esse cafone e in quanto a questo sofì poteva darci lezioni a annarella eh! e qua scatta il campanilismo! che nel mio caso che so' campano è quindi doppio! :)

Pier ha detto...

e domenica gnocchi.

Oscar ha detto...

Dai Baron-Milly lo sai che ti adoro e ho il tuo poster in cameretta :-)

Kike, in piedi, applauso e bacio accademico in bocca. lascia stare quella vajassa de sofì :-))

Massi ha detto...

Pier: magari...c'è una gran moria di gnocchi...

Oscar: uèèèè! mo' me levo 'o cappiello e facimm a chi song ie e chi sì tu! (per capirla, visionare questo: http://www.youtube.com/watch?v=73Ke9EhGXYQ
dal 45° secondo e poi ditemi se esiste piazzata migliore, no ditemelo! Anna Magnani...tsè!)

Oscar ha detto...

grande vaiassona nazionale! :-)

però pure questa che t'ha fatto?
http://www.youtube.com/watch?v=dAnAfnmHhAo&feature=related

awkward ha detto...

Massi i tuoi weekend son sempre alternativi in un modo o nell'altro ahahahaha :D

Francesco Eftapelagos ha detto...

per un attimo (di debolezza) mi sono illuso che forse fra questi gay alternativi potesse esserci il mio atteso amore... ma è stato solo un attimo, lo so che non c'è trippa per gatti!
sabato mi sono sbattuto tra una trasferta a modena ed un rientro a reggio con annessa capatina al cinema a vedere un film che ho recensito (con la gastrite, ma per motivi "affettivi") e poi domenica a casa fino alle 20 quando sono stato portato al moro e mi sono scatenato a ballare per un pò... e solo a ballare... tanto anche li non me se pija nessuno!
Per quanto riguarda il tuo elettricista mi sa che tira a fare il prezioso... cerca di tirare sul prezzo visto che ti ha molllato il lavoro a metà!

Massi ha detto...

Oscar: mah...mi perplime...io resto dell'idea che come vajassava sofi', nessuna mai!

awkward: se voleva essere un complimento, grazie! se voleva essere un insulto, aspetta che te piglio! :)

Francesco: no, no, alla fine ha concluso il tutto ed è stato pure tanto onesto. emergenza passata!

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails