Informazioni personali

La mia foto
Bologna, Italy
Ho 30-equalcosa anni, vivo a Bologna, mia città di adozione, assieme al mio compagno col quale ho messo su famiglia dall'agosto 2007 nonostante la legge non la pensi allo stesso modo. Per me questo blog rappresenta un palco virtuale da cui dar sfogo a pensieri, paure, desideri semi-inconfessabili e seghe mentali! Da qui mi aspetto la possibilità di confrontarmi con altre persone e prospettive...restate sintonizzati!

lunedì 31 gennaio 2011

Reportage del lunedì # 87

Che fame con 'sto freddo...
Ho sempre fame, anche mentre mangio sento una fame inestinguibile.
Questo gelo mi porterà ad essere il sosia italiano di Manuel Uribe, lo so... Non mi resta che pregare una celeste intercessione:
Santa Rosanna Lambertucci da Rete4, dissolvi i miei larderelli!
Santa Wanna Marchi dal Gabbio, dispensami il tuo scioglipanza!
Santa Sidney Rome da...(Sidney?...Roma?...boh...), fammi veni' voglia di andare in palestra!
Amen.

Venerdì sera uscitina dopo cena con Pablo. Un birrozzo al Punt? e chiacchiere in quantità. Alla fine schiumava più la nostra bocca che i bicchieri ma ci voleva proprio! Tranne che degli omicidi che progettiamo di portare a termine prima di andare in andropausa e di quante caccole ci siamo mangiati da bimbi, credo che abbiamo parlato di tutto lo scibile umano.

Sabato sera, stanchi del solito trans trans discotecaro, col moroso abbiamo deciso di concerderci un'esperienza davvero al limite, che sconsiglio a chi legge di riprodurre in casa senza la supervisione di un adulto e l'opportuno utilizzo di forbici a punta arrotondata: dal primo pomeriggio fino a tarda sera a casa del commercialista a Ferrara a evocare peccaminose emissioni di fatture, immaginare sinuosi imponibili i.v.a. e a fantasticare su quanto potrebbe essere stuzzicante avere a che fare con del nero di tanto in tanto...e non parlo di erotiche evasioni con un manzo di colore ma di evasioni e basta.
Per fortuna, proprio quando stavo per suicidarmi infilando il glande nel distruggidocumenti, il ragazzo del commercialista (sì, anche quello finocchio c'abbiamo e allora?) ha proposto di andare a mangiare pesce in un ristorantino sulla darsena di Comacchio. Il resto della serata è passato quindi in maniera molto più lieta a parlare di partita doppia e passività, ma questa volta come piace a me!

Domenica mi alzo alle 11 e la strana luce che si diffonde nella stanza non fa presagire nulla di positivo. Un rapido sguardo fuori e la vista di una decina di Yedi che facevano slalom gigante tra pinguini e pupazzi col naso di carota, mi confermano che sì, quello schifo di neve è tornata a seppellirci vivi.
Giornata passata in casa a ciondolare senza meta, a preparare tisane fin quasi a fondere il microonde, a leggere e a classificare i porno per numero di orgasmi procurati. Così è la vita.
Quando va di cacca.

8 commenti:

Barone ha detto...

Ma anch'io è da settimana scorsa che ho una fame atavica: pensavo che fosse per colpa degli antibiotici che sto prendendo, ma a questo punto non è così. In ogni caso, non ci crede nessuno ai tuoi lardelli, che le foto di capodanno sono ancora ben presenti e vivide nella nostra memoria, ecco!

Comunque, e poi disce che nun esiste in Italia la lobby: oltre al commercialista, pure l'avvocato gay c'hai, e che voi de ppiù ;)

Maaaaaa... quale distruggidocumenti, e soprattutto... quali documenti hai distrutto, eh? 'Naggiattè, me le metti pure per iscritto queste cose: che non ti ho insegnato nulla io, eh? Ma come devo fare con voi?

Infine, mio caro satiro, vogliamo la lista, la classifica, mica puoi buttare il sasso così nel gaio stagno e poi nascondere la mano, sai? E poi, scusa, in che senso "leggere"? Forse volevi scrivere "guardare", che lì è tutta una questione di aguzzare la vista, o no?

Kike ha detto...

Proprio oggi me parli de nero e me pubblichi la foto del tremendissimo mulatto.
Così uccidi un uomo morto!
Dove sei principe nubiano che spandi olezzo divino mentre sgrani il tuo Tasbeeh?
Scusame massi, ma ho preso 'na scuffia che per altre 48 ore sto a bambinello; te giuro.
Aho, quanto è vero Cristo un giorno de questi divento musulmano!

Oscar ha detto...

mi associo a bar. secca maledetta, non evocare santa sidney che quella al massimo ti manda in grazia due tette rifatte quarta misura!

per il resto, più o meno come te, week end tranquillo. bè, invece di parlare di fatture io ho visto 4 puntate di queerasfolk, ma insomma..

Massi ha detto...

Barone: uh, signora mia, non mi faccia di' dell'avvocato poi...
dicheno che pare che l'hanno visto mentre se specializzava nel penale e nell'anale contemporaneamente! shhh...nun lo dica in giro sa! :)

Kike: mannaggia i mesopotamici e tutti l'amici loro! che pe' capi' 'sto commento so' dovuto annna' su google e digita': "pazzo innamorato tasbeeh uomo negro dotato musulmano" per trovare il resto della storia raccontato a casa dell'amica mia Oscar. che te possino! :)

Oscar: mi sa che preferisco le fatture allora... :)

Francesco Eftapelagos ha detto...

lo sai che a me la neve piace... infatti mi ha fatto uscire e andare a vedere un film al cinema (già recensito) e andando poi a prendere una pizza... ho sentito il mio amore prendermi per braccio... e camminare accanto a me... e osservare la neve scendere lentamente giu... l'ennesima prova che l'amore sopravvive anche alla morte...

P.S.: aaaahhhh, eeeeecco spiegato il motivo di quella busta del commercialista per gli auguri di buone feste!!! .-D

pepito ha detto...

mentre scrivo c'è kate che vuole scoparsi sawyer perché è gelosa di jack e juliet...
dio, quanto mi mancava lost!
e porca troia cosa non è quella camicia blu addosso a desmond, mamma miaaa!!!

Massi ha detto...

Francesco: goditela anche per me allora che ho il cuore di ghiaccio per apprezzare la neve. :)

pepito: cioè metto APPOSTA per te la foto di kravitz e scrivi un commento distratto da lost? puah! vai a fare una cosa carina per l'amici... :(

Mark ha detto...

Dai amò, non è stato poi così male...il mare (non visto) d'inverno, la partita iva, la tormenta, i cazzi...non fa tanto famiglia?

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails