Informazioni personali

La mia foto
Bologna, Italy
Ho 30-equalcosa anni, vivo a Bologna, mia città di adozione, assieme al mio compagno col quale ho messo su famiglia dall'agosto 2007 nonostante la legge non la pensi allo stesso modo. Per me questo blog rappresenta un palco virtuale da cui dar sfogo a pensieri, paure, desideri semi-inconfessabili e seghe mentali! Da qui mi aspetto la possibilità di confrontarmi con altre persone e prospettive...restate sintonizzati!

mercoledì 2 febbraio 2011

Calore umano

Comincio col dire che io non faccio MAI le puzze.
Questo per mettere le mani avanti con quelli che mi conoscono e che misteriosamente potrebbero iniziare a diradare gli inviti dopo la lettura di queste righe... La dimostrazione è proprio che io, per intima convinzione e precetto religioso, devo scriverne ogni volta che ne faccio una.
Ora, dato che è la prima volta che accenno all'argomento, capirete che mi è capitato oggi per la prima volta in 3 anni. Oh!
Stamattina a Bologna c'erano 4 gradi sotto quello zero che non andrebbe mai, per decenza, valicato. Alla fermata il bus si è fatto attendere un tempo indefinito e per tutta quella gelida attesa il lattuccio caldo mandato giù di corsa 5 minuti prima ha avuto un lavorio che non vi dico.
Mi trattengo più che posso, anche se lo sguardo lanciato all'orizzonte mi rassicura che, non essendoci un 27 in arrivo, potrei anche liberarmi e "sfumare" prima di salire a bordo del mezzo e riprendere un posto inodore nella civiltà.
La compressione intestinale diventa insostenibile e capisco che DEVO dar fiato alle trombe.
Mi allontano dal resto del gruppo in attesa alla pensilina e recito un entusiatico interesse per le vetrine del negozio di chincaglierie cinesi che è appena dietro.
Passeggio avanti e indietro ammirando posacenere a forma di margherita glitterata, gatti di plastica che salutano all'infinito con una zampa basculante e collari per cani chic riproducenti un triplo giro di perle. Insomma tutte robe che, solo a vederle, facilitano pure certe cose...
Mi piazzo davanti alla porta col cartello CHIUSO e...apro il mio personale ingresso sul retro...
Nel silenzio del mio intimo, mi libero delle costrizioni interne della parte più intangibile ed eterea di me dopo l'anima. Una micropropulsione salvifica, in un'unica somministrazione di 3 secondi, tiepida e gentile, che dona subito sollievo alle mie chiappe infreddolite: la mia piccola imitazione su due piedi di un gasdotto Gazprom.
Finito di darmi delle arie, faccio per rimettermi in attesa del bus, non prima di aver dedicato un ultimo sguardo riconoscente alla porta a vetri che ha raccolto il mio segreto.
Il primo pensiero di fronte alla sua sparizione è stato "Cazzo, l'ho sfrantumata..."!
Poi direziono lo sguardo poco più in basso e incrocio quello di un seienne dagli occhi a mandorla, per una volta particolarmente spalancati: 'sto nanerottolo asiatico forse dorme nel negozio assieme alla famiglia oppure hanno un'altra entrata e ha aperto da dentro, alle mie spalle, mentre io spandevo olezzi, effluvi e miasmi dritto sul suo bel faccino...
E domani è pure il loro Capodanno...
Bella vigilia di merda.

14 commenti:

Barone ha detto...

Ma...ma...ma, dico io, e dovevi rendercene edotti proprio all'ora di pranzo? Ma guarda questo, ora mi sento proprio come il seienne dagli occhi a mandorla, ecco!

p.s. comunque, bello mio, specificherei che non fai MAI puzzette ... in luoghi differenti dal bagno o in mezzo alle altre persone... perchè altrimenti non saresti normale, oh!

p.p.s. ari-comunque, sono quasi cascato dalla sedia dal ridere immaginandomi la scena: te l'ho detto già che in certi casi devi mettere un disclaimer, che non posso scoppiare in fragorose risate nel bel mezzo dello studio, mannagggiattte, brutto puzzone!

Pier ha detto...

le cose sono due:

era un nano e ora è diventato biondo naturale

era un infante e adesso sta chiamando il telefono azzurro anzi azzullo, per denunciare un episodio di razzismo.

In ogni caso resterà segnato per il resto dell'anno perchè come recita un vecchio proverbio cinese: scoleggia a capodanno scoleggia tutto l'anno.

Oscar ha detto...

particolarmente creativo l'incipit! complimentoni per la fantasia :-)

no no no, scureggiare in faccia a un piccolo cinese non gioverà alle relazioni tra italia e cina. per nulla.

ti suggerisco un elemento di riflessione, che non ti serve perchè tu non strombeggi quasi mai. attenzione alle giacche invernali, lunghe e magari imbottite. perchè tu credi di farla all'aria aperta, invece resta intrappolata dentro al giaccone. poi sali sul bus e comincia ad uccidere silenziosamente i vicini, che ti guardano con sguardi orripilati. brutta faccenda. lo dico per sentito dire, ovviamente!

awkward ha detto...

AHAHAHAHHAAHAHAAAHAHHAHAHA ODDIO STO MORENDO :D

Massi ha detto...

Barone: puoi fare le cose all'inverso: se scoppi a ridere e tutti ti fissano, per non fargli capie che eri sul mio blog puoi dire "scusate ma m'è partita 'na loffia che non v'immaginate!" e vedrai che l'attenzione sarà dirottata ad altro... ;)

Pier: ma quanti cinesini hai gasato pure te da sapere tutte queste cose sulla cultura asiatica?!?! :D

Oscar: oddio ma risale lungo la schiena?? e poi spuzzetti in giro dal coppino? vorrei dei dettagli! da questo tuo amico ovvio... ;)

Massi ha detto...

awkward: noooooo! due vittime in una giornata no!!! :))

Oscar ha detto...

il mio amico dice che tendenzialmente esce sempre da sotto. ma deve valicare la barriera del piumino che ne rallenta il cammino. presente il gas assassino?

Francesco Eftapelagos ha detto...

può essere che il cinese abbia aperto perchè ha visto del fumo uscire da tuo fondoschiena? O gli avevi appannato il vetro? Magari con una lieve sfumatura marrone cacarella o nero bruciacchiato?
...
...
...
...
aaaaaaaaaaaahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahhhahhaaaahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahah

Kike ha detto...

E così dall’orifizio,
per bisogno oppur per sfizio,
calda arietta prima oppressa
variamente fu trasmessa
con sussurro un po’ confuso
sul gentil visin camuso.

E poi dicono che ragiono con la prostata, tze!!

Massi ha detto...

Oscar: oddio...il nervino? a me "il tuo amico" farebbe veni' il nervoso, altro che nervino...

Francesco: bastardo! :)

Kike: a quando una raccolta di queste...arie? applausi!

Nanà Lanuit ha detto...

Massi...
se non fosse x il piccolo cine se, intossicato...avrei certamente chiamato Telefono Azzurro!!!
Povera piccola peste ha subito una infestazione.
Ben fatto!!!

for you.

Svizzer8 ha detto...

...3 secondi????? Ammazza!!! Quando parlano di "lotte intestinee" si riferiscono a te allora, non a quelli del PD... :)

Massi ha detto...

Nanà: ce l'hai coi musi gialli? pensa che io ne ho uno dentro casa! :(

Svizzer8: ti sembrano tanti? diciamo che mi produco poco ma quando lo faccio... ;)

Stefy ha detto...

Massi sei un idolo ;)
cioè "micropulsione salvifica" è pura poesia :D ahahahahahah!

Buon inizio di settimana a tutti :-)
ps: è tornato il sole, è tornato il sole!!!! :-D

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails