Informazioni personali

La mia foto
Bologna, Italy
Ho 30-equalcosa anni, vivo a Bologna, mia città di adozione, assieme al mio compagno col quale ho messo su famiglia dall'agosto 2007 nonostante la legge non la pensi allo stesso modo. Per me questo blog rappresenta un palco virtuale da cui dar sfogo a pensieri, paure, desideri semi-inconfessabili e seghe mentali! Da qui mi aspetto la possibilità di confrontarmi con altre persone e prospettive...restate sintonizzati!

giovedì 10 marzo 2011

L'intruso

Salgo sul bus semivuoto e mi parcheggio nel box per passeggini stranamente libero. Chissà com'è che oggi non c'è nessuna pakistana con la sua ventina di marmocchi dappresso in braccio, marsupi, culle, box e attaccati alle gambe. Mi appoggio alla parete del mezzo pubblico e continuo a digitare il mio impegnativo sms che sta assorbendo tutta la mia attenzione...ma dove cavolo sono le faccine preimpostate su questo cellulare?!? Devo solo fare :_( mica chissa che...
Pochi secondi e alla mia destra sento del fermento, poi del trambusto (si potrà definire TRAMbusto anche se ero su un autobus? boh...), gente che si sposta e un tizio che sibila "Afangùlo!".
Smetto di digitare il messaggino e vedo questo ragazzo magrebino che cambia posto e nel farlo (possibile?!?) mi guarda con l'odio che riserverebbe a Calderoli che indossa la t-shirt con le vignette su Maometto. Sono pietrificato, nessuno mi ha mai guardato tanto ostile e comincio ad arrossire senza poterlo evitare. Cerco di capire, di arrivare al perchè di questa sua reazione che lo ha portato dal sedere alla mia destra a un posto di fronte e due metri più in là ma, a parte una sua probabile allergia all'Iceberg che ho addosso, non mi viene in mente nulla.
Poi noto che, messosi a sedere, continua a fissare nella mia direzione e il suo sguardo è diventato molle, seduttivo e caldo. Si accarezza la pancia tonica e piatta, una volta o due si umetta le labbra e gioca posture da figo che deve aver visto su qualche rivista di moda. Il mio rossore si imporpora sempre più, sono a disagio.
Per fortuna dopo pochi secondi capisco: accanto a me una Barbie dell'est sui 19 anni, zoccola come una romagnola riesce a essere solo a 25, è l'oggetto del suo desiderio nordafricano. Quando sono salito sul bus con la testa fra le nuvole e il mio sms, mi sono frapposto senza volere tra i due e ho suscitato così la sua ira di bullo conquistatore in azione.
Poi però ho passato ore a pensare a questa cosa: a quante volte, muovendoci fra gli altri, rischiamo di essere elefanti incoscienti nelle altrui cristallerie. A quando ci frapponiamo in uno scambio di sguardi desiderosi, alla possibilità di essere nel bel mezzo di una rete elettrica di passioni che non ci riguardano, senza saperlo, col rischio di provocare un blackout solo per gli altri. A tutte le volte che posso essere stato considerato una indebita interferenza solo perchè mi sono messo in mezzo alle palle, odiato e sfanculato col pensiero o parole velenose appena sussurrate.
Forse sono esageratamente sensibile, ma mi sento in colpa per ogni chiavata che ho inconsapevolmente mandato a farsi fottere.

13 commenti:

FrAnCeScO ha detto...

sei troppo sensibile ^_^

Barone ha detto...

Ma stiamo parlando di sesso bisex a tre? Mi sa che non ho capito...

Comunque, ciccio, secondo me la vera lettura di questo post è: ho visto un magrebino fico che mi puntava, mi si è ringalluzzito l'ego, poi ho capito che non ero io l'oggetto del desiderio ma "chilla zoccola" e ce so' rimasto troppo male perchè sò sensibbile, ecco! Ma forse non ho capito pure in questo caso... ;P

Per finire, dubito che una chiavata vada a farsi fottere solo perchè ci intromettiamo inconsapevolmente e senza partecipare al gioco. La risposta comunque è sì, secondo me sei una persona estremamente sensibile: non per quello che hai scritto, tuttavia, ma per ben altre più profonde ragioni (anche se spesso giochi a dipingerti diversamente). :)

Massi ha detto...

Francesco: eggià... :)

Barone: mizzeca, stavolta proprio nun c'hai capito niente!!! Pardon, sono stato io che mi sarò espresso male...no, nun è vero, il post è scritto benissimo, nun c'hai capito 'na mazza tu! ;)

Miky ha detto...

Aahhhh, come ti capisco... :/

Barone ha detto...

Ah no guarda Massimì, se parliamo di mazza...

Oscar ha detto...

tante volte ritorno a casa dopo un incontro con amici, oppure dopo una telefonata e penso: ma cosa ho detto? ma perchè ho fatto lo spiritoso in quel modo? ma perchè ho dovuto fare quel commento? lì per lì mi sembravano cose innocue, ma magari ho ferito quello o ho detto qualcosa di fuori luogo a quell'altro.
difficile misurare il peso delle conseguenze delle proprie azioni, soprattutto quelle non volute!

zenzibili noi.

Massi ha detto...

chissà quanti casini facciamo e non ce ne rendiamo conto... ora mi sto fermo e fermo e non parlo manco più, ecco!

gay sex and the cities ha detto...

Fossi in te non me ne farei un cruccio. Sono sicuro che il bilancio con le scopate che nella tua vita hai deliberatamente stimolato/creato/fomentato può aiutarti a lenire i sensi di colpa per quelle che hai involontariamente ostacolato.

Kike ha detto...

Quando sento la parola magrebino assumo una postura confessional-pavloviana:automatimente mi inginocchio e apro la bocca sbavando.
E'un riflesso incondizionato,così come cado in trans quando ascolto un idioma slavo.
Potrai capire in che cazzo di surreale situazione mi sarei trovato io al posto tuo.
Se non è sensibilità questa....?

Massi ha detto...

gay: tu sì che sai trovare le parole giuste per tirarmelo su...

kike: imprinting? forse la prima cosa che hai visto venendo a questo mondo è stato un infermiere nordafricano e tu eri subito pronto a una poppata? pensaci...po' esse...

Nanà Lanuit ha detto...

Sensi di colpa????
ma poveretti tutti quelli che ti hanno perso...
Piuttosto l'extracomunitario ha poi violentato la slava? tanto oramai sulla cronaca di Bo, ci sono solo di quelle!!!

Tu pensi a quante volte ti sei trovato in mezzo...ma pensa a quante volte non hai carpito un gesto, uno sguardo, uno spostamento, un sospiro....ed erano tutti x te! ;-)

for you.

Francesco Eftapelagos ha detto...

Massi... pensa che magari hai salvato la zoccola dell'est da uno stupratore... la coscienza si ripaga così! :-p
Ma chi se ne frega dei cristalli altrui, quando ti sfrantumano le palle, ti chiedono scusa? no?? e allora fregatene e sfrangi tutti i cristalli che vuoi!!! Eccheccazzzzzzzzz!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Massi ha detto...

Nanà: Non so che fine abbia fatto la slava(ta), è restata sul bus quando sono sceso e lo stronzetto del magreb ha tirato un sospiro di sollievo... il mio umore sotto i tacchi. a spillo, e quindi tu mi puoi capire...

Francesco: hahahaha! grazie, sto già meglio... :)

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails