Informazioni personali

La mia foto
Bologna, Italy
Ho 30-equalcosa anni, vivo a Bologna, mia città di adozione, assieme al mio compagno col quale ho messo su famiglia dall'agosto 2007 nonostante la legge non la pensi allo stesso modo. Per me questo blog rappresenta un palco virtuale da cui dar sfogo a pensieri, paure, desideri semi-inconfessabili e seghe mentali! Da qui mi aspetto la possibilità di confrontarmi con altre persone e prospettive...restate sintonizzati!

lunedì 2 novembre 2009

Reportage del lunedì # 30 (un pò in ritardo ma c'è...)


Sono tornato oggi pomeriggio da Londra e ancora non ho superato il jet-lag...o forse sono solo rincoglionito di mio, che può pure essere. Ad ogni modo mi viene in mente la Gregoraci quando qualche tempo fa affermò che la vita accanto a Briatore è sempre una cosa speciale perchè le capita spesso di svegliarsi in una città, pranzare in un'altra e cenare in un Paese diverso... A Elisabè, e tientela 'sta vita speciale che pure io ho fatto colazione in Inghilterra stamattina ma appena finisco qua non me devo mica scopà quella pantegana raggrinzita!

By the way, il lungo fine settimana è andato bene e ho scoperto che Londra può essere un paradiso tropicale alternativo per svernare e lasciarsi alle spalle il freddo e il gelo. Il tempo infatti è stato favoloso e con temperature talmente miti che potevo pure buttare il trolley nel Tamigi tanto erano inutilizzabili tutti i maglioni di lana che m'ero portato dietro. Risultato: mi son vestito sempre uguale per 3 giorni con l'unica maglietta di cotone che avevo e ho reso ancora più veritiero il detto che l'ospite dopo quel periodo non profuma di mimosa...

Troppe le cose viste e fatte, come sempre in un concentrato vorticoso e sfinente. Ma questo viaggio a Londra lo ricorderò soprattutto perchè per la prima volta quella città non mi ha fatto schifo. Non so voi ma io l'ho sempre detestata e son sempre stato convinto che chi afferma di amarla lo fa per darsi un tono alternativo. Come si fa a farsi piacere una città così grigia, poco allegra ma totalmente folle, con tutto al contrario tanto che il senso di marcia dei veicoli è la cosa meno stramba e con una cultura culinaria che se ne sta racchiusa tra il fish&chips e il roast-beef (sarà pure buono ma sempre carne cruda è!). E invece....e invece stavolta (la sesta che vado) credo di aver finalmente fatto pace con quel mondo così distante da me e dal mio modo di essere. Sarà stato il tempo bello a cui accennavo o il programma impeccabile della nostra gentile ospite Caterina ma a me stavolta Londra è piaciuta. Soho è stata come sempre molto stimolante, la mostra sulla pop art alla Tate Gallery davvero bella e peccato solo che la sua visita fosse troppo breve per il piacere che regalava. Ho giocato a bowling per la prima volta in vita mia divertendomi da matti ma devo ammettere che no, con palle e birilli così sproporzionati proprio non ci so fare... E poi c'è stato il ristorante marocchino dove Marco ha ballato con la danzatrice del ventre dandole lezioni in quanto a come muovere la panza e Cate ha rubato per me (oh my god!) una cintura di sonagli come quella delle cameriere che non riuscivo a smettere di fissare... E poi le chiacchiere, la sauna piena di manzi da gustarsi e fra tutti Tas, il pakistano dallo sguardo ipnotico e le labbra di seta, tumide e capaci... Insomma, seduto sul sedile dell'aereo oggi pomeriggio mentre tornavo a casa ho pensato due cose. La prima: certe volte occorre davvero tanto tempo per apprezzare certe cose ma non tutto può cominciare con un colpo di fulmine. La seconda: ma le hostess sono davvero delle privilegiate! Con la scusa di controllare le cinture allacciate fissano tra le gambe di tutti... Sono anni che fisso i pacchi degli altri e mai, dico mai, mi è passato per la mente di chiedere uno stipendio per questo!

19 commenti:

Enrico* ha detto...

Ahahahah!!! :-D

Io sono uno di quelli che ama Londra, ma ti giuro che non lo faccio per darmi un tono... É proprio così, ci ho lasciato il cuore!!

E una delle volte che sono andato, pure io ero ospite di una Caterina... :-)

In che sauna sei andato? Dov'era?

Oscar ha detto...

se in un posto che non ti piace ci torni sei volte, non voglio immaginare che succede se lo adori!

io adoro londra, perchè c'ho vissuto un pò di tempo e la associo alla prima emancipazione e al senso di libertà. sfortunatamente allora stavo ancora in dubbio dietro alle gonnelle. chissà quanti Tas mi sono perso!

pregasi agevolare fotogramma sonaglietti, grazie.

Massi ha detto...

Enrico: Oddio vabbè che il mondo è piccolo ma se è la stessa Caterina è assurdo... La sauna era del gruppo charriots ed è sempre la stessa da sempre: Shoredich for ever!
Oscar: Sì vabbè....forse stavi dietro alle gonnelle degli irlandesi tu! ;) per la foto della cintura devo dire che ci avevo pensato perchè ieri me la sono provata e il moroso ha moooolto apprezzato....vediamo... :)

paciu ha detto...

a me, Londra è sempre piaciuta... mi correggo: ci sono stato una sola volta e mi è piaciuta subito, forse perchè il tempo era splendido, le foglie cadevano nei parchi e c'era quell'atmosfera malinconica e tristanzuola che a me piace tanto!
detto questo, non avevo mai pensato ai benefici delle hostess, ma continuo a non invidiarle... preferisco sempre le commesse!
;-)

Enrico* ha detto...

Scusa Oscar, cosa sono i Tas??

Massi, non penso sia la stessa Caterina, almeno che anche la tua non sia originaria della provincia di Siena... :-D

P.S. Non penso nemmeno sia la stessa sauna, non mi ricordo come si chiamasse la mia, ma Shoredich non mi dice niente!

Massi ha detto...

Paciu: è proprio l'immagine che ho trovato io in questo viaggio....foglie dai colori cangianti e una dolcissima malinconia con giornate miti e adatte alle lunghe passeggiate... stavolta sono stato piacevolmente colpito e lo riconosco.
Enrico: eh no, non è la stessa Caterina...ci abbiamo provato a fare una carrambata ma è andata male! :D

ZURICANO ha detto...

ecco!!! lo sapevo che prima o poi ti sarebbe piaciutta... son contento.
Come non si puo' amare un po LONDRA... a me piace anche grigia e scura. Forse anche perchè sono abituato al perenne grigiume svizzero... e soprattutto degli svizzeri.
BACI.

Los 3novios ha detto...

In effetti colpisce il fatto che ti fissi su qualcosa finchè, alla fine,scopri che ti piace. Può essere una strategia vincente o almeno utile. Così è stata la tua 6° volta a Londra.
Uno stipendio per un innocuo, innocente voyeurismo potrebbe essere un'idea per rilanciare l'economia. Sempre che Brunetta sia d'accordo ovviamente.

liquido ha detto...

Che bella londra, ci sono stato solo una volta e mi è piaciuta subito (cibo escluso)

Tito ha detto...

Beh Londra è veramente alternativa, sicuramente rispetto all'Italia. Voglio tornarci per viverla meglio, la prima volta ho visto solo dark room... PRenderò spunto dal tuo viaggio, che, come al solito, non ti sei lasciato mancare niente.

Per quanto riguarda le hostess, beh anche io presto verrò pagato per vedere i piselli degli uomini. Addirittura verrò pagato per toccarli e per infilargli un dito nel culo! :P

Massi ha detto...

Zuricano: diciamo che mi è piaciuta stavolta...non ci giurerei che sarà così anche in futuro...e poi non ci abita più madonna, che ci si va a fare?!?
3novios: io però mi farei pagare a cottimo....suppergiù calcolando almeno 5 euro a pacco.....beh una banca d'italia al giorno dovrebbe bastare....
Liquido: quello poi credo non possa piacere a nessuno. a meno di masochismi alimentari....
Tito: mammina bella, beato te. prendimi come assistente per i casi difficili...tipo i 30enni con una elefantiasi del pene...o afflitti da priapismo...o col culo tipo box auto! ;)

I'M SO GUY ha detto...

Effettivamente!!! :) Meglio scopare con te ... ke con Briatore!!! :) :) ehehh ... Ma di cazzi al trombi non ce ne stanno piu? :p

Oscar ha detto...

enrico, i tas sono gli uomini mediorientali con labbra turgide frequentatori di saune londinesi
:-)

tito, mi ricordi tanto i tre giorni del militare dicendo così!

ANNA ha detto...

Mi sei mancato tantissimoooooooooo! E' vero sono stata assente, però riesco ad apprezzare (se possibile) ancora di più il tuo spirito....
Comunque mi sa che hai sbagliato mestiere.... ;))

Massi ha detto...

Annina grazie. sempre troppo bbbbuona... :)

Gipris ha detto...

Vabbè, na maglietta te la potevi pure comprà, eh! che mica era vietato! :)

Massi ha detto...

perchè spendere soldi quando puoi dimostrare agli inglesi quante profumazioni testosteroniche può avere un maschio italico? ;)

Oscar ha detto...

ha si si. per me, l'omo ha da puzzà! :-)

Massi ha detto...

Oscar è proprio un peccato che certe raffinatezze oggigiorno non siano più apprezzate come dovrebbero! ;)

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails